La testata del Master in Giornalismo “Giorgio Bocca” di Torino

#laprimacosabella: i sogni dei nostri lettori, in numeri

condividi

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email

In queste ultime settimane abbiamo raccolto la prima cosa bella dei nostri lettori: i loro sogni, desideri e speranze che – in questo periodo – danno la forza per andare avanti, con ottimismo. Nessun sogno è più bello di un altro, anche se abbiamo potuto approfondirne solo una minima parte delle molte – e bellissime – risposte che sono arrivate: più di 200.

Come si poteva immaginare – e come abbiamo già raccontato – il desiderio che più ha stimolato l’immaginazione e i sogni dei nostri lettori è stato viaggiare, lontano ma anche vicino, al mare, in montagna o nei luoghi più belli della propria regione. Il 45% (85 risposte) ha espresso questo desiderio, dal sapore di libertà e spensieratezza. C’è stato anche spazio per pensare ai propri cari, con un 14% (27 risposte) che spera di riabbracciare – senza paura – amici o parenti, dai quali ci si è dovuti dividere per diversi motivi. Anche la cultura e lo spettacolo sono mancati in questo anno di restrizioni, posticipazioni e chiusure: il 6% (11 risposte) ha infatti espresso il desiderio di poter andare a un festival, a un concerto e addirittura all’opera: come spettatori, come operatori tecnici dietro le quinte, ma anche come artisti sopra un palco. Il 3% (6 risposte) vuole tornare al ristorante o a fare semplici pranzi o cene con amici e parenti, mentre il 5% (9 risposte) sogna di fare festa, o di poter di nuovo andare in discoteca. Non manca poi la voglia di tornare sulle tribune di uno stadio (due risposte) e di solcare di nuovo le piste innevate con ai piedi un paio di sci (2 risposte).

Come abbiamo detto al lancio di questa piccola inchiesta, condividere la propria prima cosa bella non solo fa bene a sé stessi, ma aiuta anche il prossimo a vedere il futuro con speranza e ottimismo, in un momento in cui è facile lasciarsi allo sconforto. Da parte di tutta la redazione di Futura News ringraziamo i nostri lettori che ci hanno aiutato a raccontare delle prime cose belle che fanno sognare a occhi aperti. Con la speranza che tutti i vostri desideri possano diventare realtà, il prima possibile.