Torino per Gaza, tremila manifestanti in centro

condividi

Si è concluso da poco il corteo organizzato dal coordinamento “Torino per Gaza“, che da corso Giulio Cesare (in prossimità di Porta Palazzo) si è diretto prima in Piazza Castello,dov’era prevista inizialmente la tappa conclusiva, proseguendo invece poi in piazza Vittorio. Per tre ore, dalle 15 alle 18, tremila manifestanti di tutte le età partiti da Borgo Dora hanno sfilato per le vie del centro cittadino con kefieh al collo, bandiere palestinesi, cartelli e striscioni.

Alcuni momenti del corteo – video di Simone Matteis per Futura News

Ceasefire now, Palestina libera, giù le mani dai bambini“: questi gli slogan più intonati durante la manifestazione per rievocare una strage di civili che dal 7 ottobre scorso ha coinvolto in maniera rilevante anche un gran numero di donne e bambini. Al corteo hanno preso parte anche diversi centri sociali, collettivi studenteschi, l’Associazione palestinesi in Italia, le moschee e il movimento No Tav, con lo striscione “Valsusa con la Palestina”. Tra i tanti cartelli esposti spiccano quelli critici nei confronti dello stop ai finanziamenti verso l’Unrwa, l’agenzia delle Nazioni Unite per i profughi palestinesi, finita negli ultimi giorni al centro delle cronache internazionali che hanno coinvolto anche l’Italia.

La richiesta principale dei manifestanti è un cessate il fuoco immediato nelle aree del conflitto. Tra gli altri obiettivi, la sensibilizzazione delle istituzioni per l’invio di aiuti medici nella Striscia di Gaza e la creazione di corridoi umanitari per consentire a malati e feriti di essere trasportati in Italia e nella stessa Torino.