La testata del Master in Giornalismo “Giorgio Bocca” di Torino

Breve storia delle Universiadi: dal 1959 al 2025, a Torino un cerchio che si chiude

condividi

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email

Un ritorno a casa. Sabato 15 maggio la Fisu, Federazione internazionale sport universitari, ha annunciato l’assegnazione a Torino delle Universiadi invernali 2025. Il capoluogo piemontese si conferma dunque una delle meta privilegiata, un vero e proprio centro gravitazionale per la storia di questa manifestazione. Anzi, proprio da qui nel 1959 è partita la sua storia. La prima edizione, infatti, si è svolta a Torino, dove le Universiadi sono tornate poi altre tre volte, quattro se si considera anche l’edizione 1966 nella vicina Sestriere.

Un evento che offre moltissime opportunità di crescita per Torino e per il Piemonte. L’investimento economico sarà importante e rappresenta anche un occasione per. migliorare le strutture universitarie esistenti, come ha spiegato a Futura News Riccardo D’Elicio, presidente del Cus Torino.

Sul piano sportivo, l’Italia è da sempre una delle nazione più in vista alle Universiadi. In quattro  edizioni , due estive e due invernali,  il nostro paese ha conquistato il podio nel medagliere. Nei giochi estivi, il primo posto nell’esordio di Torino 1959, e il terzo a Roma 1975, in quelli invernali, sempre nel 1975 è arrivato un argento a Livigno, mentre a Torino 2007 l’Italia si è classificata seconda nel medagliere finale. Una tradizione che punta a continuare proprio tra le mura amiche di casa.