Le iniziative per la giornata contro la violenza sulle donne nel torinese

condividi

In occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, prevista il 25 novembre, come ogni anno la città di Torino si mobilita proponendo attività di sensibilizzazione. L’ufficio pari opportunità e il portale Irma hanno organizzato un calendario di incontri, mostre, proiezioni cinematografiche e momenti di approfondimento sul tema per tutto il mese di novembre. In particolare, sabato sono previste 25 iniziative sparse in diverse aree della città, da Barriera di Milano a Rebaudengo, passando per le strade del centro. Andranno in scena festival di drammaturgie femminili, la visita notturna al museo del Risorgimento alla scoperta del ruolo delle donne, proiezioni di film, dibattiti e mostre d’arte. Il programma completo è disponibile sul sito di Irma.

Anche l’aeroporto di Torino si impegna nel contrasto alla violenza di genere, aderendo alla campagna di sensibilizzazione #sempre25novembre. L’obiettivo è diffondere la conoscenza del 1522, il numero verde di emergenza antiviolenza e stalking, con cartelli di grandi dimensioni e locandine nell’area del check-in e imbarchi, nelle toilette maschili e femminili.

Le iniziative non si concentrano solo a Torino, ma anche in altri comuni della città metropolitana, come Venaria, dove Amnesty International Italia ha organizzato da martedì 21 a domenica 26 novembre la mostra “Com’eri vestita”, adattamento italiano del progetto dell’Università dell’Arkansas. Negli spazi della sala comunale G. Vanzi di Venaria Reale sono riprodotti gli abiti indossati da 17 vittime di violenza, con l’intento di smantellare il pregiudizio che colpevolizza le donne.

Anche Chieri e Pino Torinese hanno organizzato una rassegna di iniziative congiunte, insieme al centro antiviolenza “In Rete”, F.I.D.A.P.A. di Pino-Chieri e altre associazioni del territorio. Il programma inizierà venerdì 24 novembre alle ore 18 con il concerto del quartetto d’archi “Altemps”. Nell’occasione si svolgerà una raccolta fondi finalizzata a supportare concretamente le donne vittime di violenza. Lo spettacolo andrà in scena all’auditorium del centro polifunzionale di Pino Torinese. Sabato 25 novembre si parte alle 10 con l’inaugurazione di una targa in memoria delle vittime presso il cortile del palazzo comunale di Chieri. Il secondo appuntamento, “È ora di dire basta”, è previsto alle ore 17 nella sala conferenze della biblioteca civica “Nicolò e Paola Francone”. Si tratta di un evento a cura del gruppo di lettura espressiva dell’associazione Mu.S.E., seguita dall’inaugurazione dell’installazione di arte partecipata. La giornata si concluderà alle 21 con il concerto di Santa Cecilia a cura della filarmonica Pinese al teatro Le Glicini.

Ma le iniziative continueranno anche giovedì 30 novembre, con l’inaugurazione, a Chieri presso la sala Roccati della biblioteca civica, della mostra fotografica “Basta lividi” visitabile fino al 7 dicembre a cura dell’associazione Officina, organizzata da Perfare Odv, SPI CGIL Chieri, FNP CISL e ANPI Chieri.

“Vogliamo sensibilizzare la comunità su un problema purtroppo sempre attuale, lanciando con un’unica voce un chiaro messaggio: basta violenza sulle donne. L’obiettivo è promuovere la consapevolezza, stimolare la discussione e incoraggiare azioni concrete per combattere la violenza di genere e, per riuscirci è importante la collaborazione tra le amministrazioni”, ha detto la sindaca di Pino Torinese, Alessandra Tosi.