Via al Premio giornalistico Ferrero 2024

condividi

Il Premio “Paolo Osiride Ferrero”, che valorizza i migliori articoli o servizi pubblicati usciti sulle testate italiane nel trattare la disabilità, è in campo per la sua seconda edizione. La Cpd, Consulta per le persone in difficoltà Odv Ets,  che ha ideato il Premio in collaborazione con il Master in giornalismo “Giorgio Bocca” dell’Università di Torino, con la media partnership dell’agenzia Ansa e in collaborazione con l’associazione Angelo Burzi ha annunciato che da oggi è aperto il bando per le candidature.

L’iniziativa che ha il patrocinio della Città di Torino e della Federazione nazionale della stampa italiana, e ha richiesto quello di Regione e dei ministeri della Cultura e Disabilità, punta a confermare il successo della prima edizione, che aveva visto più di 150 candidature da tutta Italia con firme appartenenti a testate come Rai 3, Tgr Rai, l’Espresso, Vanity Fair, Rolling Stones, La Repubblica, La Stampa, Corriere della Sera, Avvenire, Fanpage, Il Fatto Quotidiano, Altraeconomia, VIta e Il Resto del Carlino.  L’8 giugno scorso a Palazzo Madama a Torino sono stati premiati la giornalista Sabrina Pisu e il fotografo Gianni Cipriano, per l’articolo dal titolo “Mio figlio confinato in una scuola ghetto per le persone con disabilità” pubblicato su L’Espresso, un pezzo di denuncia sulla mancanza di inclusione scolastica degli istituti di pedagogia specializzata nel Cantone di Ginevra; la scrittrice Sara Del Dot e la disegnatrice Marta Bandirin con la loro graphic novel “La Bolla Blu” pubblicata da Revue Dessinée Italia, sul tema dell’autismo e il content creator Angelo Greco, con la serie di video “A misura di me” che racconta in modo ironico e pop la sua quotidianità in quanto persona con disabilità.  

Per essere candidato, un articolo o un servizio a questa edizione deve essere stato pubblicato tra il 1 aprile 2023 e il 31 marzo 2024 su una testata e deve avere per oggetto la disabilità, l’inclusione sociale e l’accessibilità/fruibilità soprattutto attraverso il racconto di storie originali e che siano di esempio per la scelta degli argomenti e della modalità con cui vengono trattati. La Giuria è presieduta da Luigi Contu, direttore dell’agenzia ANSA, coordinata da Fabrizio Vespa e composta da giornalisti locali e nazionali. A questa si affianca il Comito tecnico scientifico in cui sono presenti diverse personalità provenienti dal campo culturale e sociale. 

Il regolamento, il modulo per la domanda di partecipazione e tutte le informazioni necessarie per sapere come partecipare al concorso sono pubblicate sul sito istituzionale della CPD e sono consultabili al seguente link: https://www.cpdconsulta.it/premio-giornalistico-paolo-osiride-ferrero-2/