Trovato cadavere in via San Massimo, un fermo

Questa mattina i carabinieri del nucleo investigativo di Torino hanno ritrovato il cadavere di Massimo Lodeserto nella cantina di uno stabile in via San Massimo, in pieno centro. Il 57enne era scomparso da Torino lo scorso 30 agosto. Un uomo di 58 anni residente nel palazzo è stato fermato dagli inquirenti. L’indagato dovrà rispondere all’accusa di omicidio con le aggravanti di premeditazione e occultamento di cadavere.

Le indagini — cominciate quest’estate in seguito alla denuncia di scomparsa fatta dal fratello di Lodeserto — hanno portato gli inquirenti a perquisire le cantine della palazzina popolare, dove un cane dell’Arma del nucleo cinofilo di Bologna ha fiutato il corpo dell’uomo sotto alcune masserizie. La cantina in cui è stato trovato Lodeserto non appartiene all’uomo fermato.

In base alle prime ricostruzioni, Lodeserto sarebbe stato ucciso a martellate per motivi di natura economica. L’uomo, indagato per omicidio, viene sentito dagli inquirenti in queste ore.