La testata del Master in Giornalismo “Giorgio Bocca” di Torino

Tre appuntamenti, perché è pur sempre weekend

condividi

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email

L’ultimo fine settimana appesi allo streaming. Con ogni probabilità da lunedì il Piemonte sarà zona gialla, e cinema, teatri, ristoranti torneranno a essere appuntamenti quotidiani. Al di là della preparazione alla notte degli Oscar – su Netflix ecco Mank e Il processo ai Chicago 7, candidati a miglior film -, la redazione di Futura News vi propone 3 eventi online per arricchire le ultime ore costretti sul divano, e cercare di rimpiangere il meno possibile il sole primaverile che si sta finalmente affacciando.

Lettura Day – venerdì 23 aprile dalle 17

Una tre giorni all’insegna della cultura, che spazia tra lettura e spettacoli, senza dimenticare che domenica 25 aprile sarà la festa della Liberazione. Partiamo da questa sera, quando alle 17 partirà l’inaugurazione del “Lettura Day”, una festa digitale per celebrare nascita del progetto dedicato alla lettura ad alta voce lanciato da Adei, l’Associazione degli editori indipententi, nell’ambito della giornata mondiale del libro che si celebra oggi (qui ne abbiamo parlato approfonditamente). La rassegna sarà animata da una serie di collegamenti con varie librerie e centri di registrazione di Torino e di altre città, e sarà condotta da Marco Ardemagni, che avrà tra i suoi ospiti anche Alessandro Barbero. L’inaugurazione sarà trasmetta in diretta sulla pagina Facebook dell’evento.

TraSh, il grande peso della moda a piccoli pezzi – sabato 24 aprile alle 21

Sabato 24 aprile alle ore 21 sarà la volta di “TraSh – il grande peso della moda a piccoli pezzi”, una spettacolo ideato e interpretato da Dalia Ceruti, artista di circo contemporaneo di fama internazionale, che vanta, tra le altre, varie partecipazione al Cirque du Soleil. La performance fa parte della rassegna “Solo in Teatro”, prodotta dalla fondazione Cirko Vertigo, si terrà in diretta dal Teatro Cafè Müller e sarà trasmessa in diretta streaming sulla piattaforma Nice, al costo di 5 euro.

Lo spettacolo spinge il pubblico a riflettere sul tema degli sprechi nel settore della moda, e su quanto sia indispensabile adottare scelte di vita più sostenibili. L’artista si libererà in aria con la tecnica della sospensione capillare, combattendo contro il peso della quantità media di abiti acquistata da una persona in Europa nell’arco di un anno.

Il polo del ‘900 celebra la Festa della Liberazione – domenica 25 aprile dalle 11

Chiudiamo il nostro programma con due appuntamenti tratti dal ciclo di eventi che il Polo del ‘900 ha dedicato all’Anniversario della Liberazione. Domenica 25 aprile a partire dalle ore 11 sarà trasmesso in streaming il documentario “I giorni di Torino” di Pierfranco Milanese, prodotto dall’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza, in cui si ripercorrono i giorni fondamentali dell’insurrezione e della liberazione di Torino, tra il 18 aprile e il 6 maggio 1945, a cui faranno seguito degli interventi di alcuni dirigenti delle associazioni della Resistenza. La prenotazione a questo link è obbligatoria e gratuita per i primi 250 posti.

Clip da “I giorni di Torino” – l’occupazione delle fabbriche

Per chi invece preferisce approfondire gli eventi della Resistenza da un punto di vista letterario, sempre alle 11 il Polo del ‘900 e l’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e delle società contemporanee “Giorgio Agosti”, presentano il volume “Anche i partigiani però…” di Chiara Colombini. Un libro che prova a rispondere ai pregiudizi che si sono formati nel corso del tempo nei confronti dei partigiani, mettendo in risalto la distanza temporale ed emotiva che ci separa da quegli anni, che troppo spesso si dimentica quando si cerca di giudicare quello che è stato utilizzando un metro di giudizio proprio dei giorni nostri. Ne discutono con l’autrice Giovanni De Luna e Marco Rovelli. La presentazione avverrà in diretta streaming sulla pagina Facebook La storia per tutti.