Torna Jtwia: prevenzione, inclusione e sostenibilità

condividi

Sarà di nuovo un inizio tutto rosa quello del prossimo marzo: come ogni anno Just the woman I am (Jtwia) cade nella prima settimana del terzo mese dell’anno, in concomitanza con la Giornata internazionale della donna. L’undicesima edizione, presentata alla Cavallerizza il 31 gennaio, si svolgerà dall’1 al 3 marzo, con la corsa-camminata di cinque chilometri prevista proprio per l’ultimo giorno, la domenica. Quest’anno il coinvolgimento dei comuni piemontesi, che la scorsa edizione sono stati 90, sarà valorizzato da un bando regionale che prevede un finanziamento massimo di 7mila euro a ente, per un totale di 200mila euro stanziati. I comuni potranno così organizzare un proprio percorso specifico, che farà parte della rete Jtwia on the road. Just the Woman I am ha come obiettivo raccogliere fondi per la ricerca universitaria sulla salute e sul cancro ed è organizzata annualmente da UniTo, Politecnico e Cus Torino. Quest’anno però l’iniziativa dedicata alla prevenzione inverte il percorso, a causa dei lavori in via Po: la partenza è da piazza Vittorio alle 16, l’arrivo è in piazza san Carlo.

Il percorso del 3 marzo 2024

Ma l’esperienza può anche essere vissuta a distanza: con la modalità Virtual si può scegliere in autonomia il proprio percorso di cinque chilometri: lo slogan è “distanti ma uniti”. Lo scorso anno erano state 22mila le iscrizioni, un record per l’iniziativa: quest’anno si vuole fare il bis. Per tre giorni si potrà visitare in piazza san Carlo il Villaggio della prevenzione e del benessere, che organizza convegni, feste e stand a tema prevenzione, con l’aiuto di Asl e Città della Salute. Lo Spazio incontri si troverà all’interno di una cupola trasparente.

“Just The Woman I Am è uno dei più virtuosi esempi che lavorare insieme è un moltiplicatore di pratiche per un bene comune”. Così Giulia Carluccio, prorettrice dell’Università di Torino, ha presentato Jtwia 2024. I valori portati avanti sono sempre gli stessi: prevenzione gratuita, corretti stili di vita, inclusione e parità di genere. È un evento trasversale che si impegna su cinque obiettivi dell’Agenda 2030 dell’Onu: la salute e il benessere, un’educazione di qualità, equa e inclusiva, l’uguaglianza di genere, città sicure e durature e un partenariato globale per lo sviluppo sostenibile. I fondi raccolti nella tre giorni di manifestazione finanziano la ricerca attraverso borse, iniziative per la divulgazione scientifica e formazione.

L’iscrizione è a offerta libera a partire da 20 euro per gli adulti e da 15 euro per gli studenti universitari e può essere effettuata come persona singola o gruppo, che avranno la possibilità di personalizzare una parte della maglietta con il proprio logo, se si partecipa in almeno 20 persone. Il kit è gratuito se viene ritirato presso uno dei punti di iscrizione: la collaborazione con Decathlon mira a ridurre le emissioni di Co2, per cui le consegne a casa prevedono tre euro aggiuntivi.