Mike Tyson presenta Bunny-Man, il “Batman italiano”

condividi

Finalmente ci siamo. Dopo decine di foto ricordo e strette di mano in centro a Torino con ammiratori e curiosi, Mike Tyson è arrivato ai Tuscany Film Studios di Mirafiori per la presentazione ufficiale di Bunny-Man, il nuovo film di Andrea Iervolino. Le luci dei riflettori non sono certo una novità per l’ex pugile, campione del mondo dei pesi massimi dal 1986 al 1990 e ancora nel 1996. Oltre ai suoi titoli vinti sul ring, “Iron Mike” ha all’attivo numerose comparsate in pellicole di successo sia sul piccolo che sul grande schermo, da “Rocky Balboa” a “Una notte da leoni”: in “Bunny-Man” Tyson interpreterà se stesso in alcune scene girate proprio a Torino.

“Bunny-Man è il nostro Batman”

La particolarità di “Bunny-Man” è che si tratta di un film d’azione girato al 95% in virtual production set, prodotto da Tatatu: “Oggi siamo nella remote location dei Tuscany Film Studios, nata con l’obiettivo di portare il cinema e la produzione laddove non è ancora molto sviluppata così come in altre zone – penso a Roma ma in generale tutto il Lazio -, dando opportunità a artisti locali di esprimersi ad alto livello senza doversi spostare per lavorare nel cinema internazionale”.

Non nasconde la soddisfazione Andrea Iervolino, regista del film che inaugura le produzioni nel centro di Mirafiori: Bunny-Man è un supereroe dall’identità segreta che agisce nell’anonimato indossando una maschera da coniglio mosso dalla voglia di rivalsa per la scomparsa di sua sorella, morta suicida dopo essere stata vittima di revenge porn. “Bunny-Man è un po’ il nostro Batman: è un cantante e la sua voce è riprodotta e modificata grazie a sofisticati sistemi di intelligenza artificiale – continua Iervolino -, simbolo della volontà di Tuscany Film Studios di utilizzare tecnologie innovative per dare la possibilità a produttori e registi di venire a girare in Italia per le professionalità tecniche del nostro Paese”.

“Studio per diventare il migliore al mondo”

L’uso delle nuove tecnologie cinematografiche ha entusiasmato Mike Tyson, volto iconico in un cast che conta la presenza anche di attori del calibro di Bella Thorne e James Franco: “Sto prendendo molto seriamente la carriera da attore. Se mi sento ancora l’uomo più cattivo del mondo? Col pugilato ho chiuso, ma nella nuova vita al cinema punto senz’altro a essere il migliore, la vedo come un’opportunità per conquistare il mondo attraverso un’altra forma d’arte”.

Mike Tyson presto sarà impegnato in un nuovo film diretto da un regista due volte premio Oscar in un ruolo difficilissimo, come ha detto Iervolino, che per il momento non aggiunge altro ma afferma: “Mike ha tante emozioni da raccontare, sta iniziando percorso da attore vero e ha tutte le carte in regola per diventare il numero uno anche sul set”.