Compagnia di San Paolo: 1,3 miliardi erogati dal 2016 e cresce il patrimonio

condividi

710 milioni di euro erogati negli ultimi quattro anni, 170 milioni da erogare nel 2024 e 8,4 miliardi di euro di patrimonio. Sono questi i risultati principali presentati a Torino il 23 gennaio della Fondazione Compagnia di San Paolo durante la presidenza di Francesco Profumo, in scadenza in primavera, a partire dal 2016.

Negli ultimi quattro anni, la Fondazione ha avuto un impatto sul territorio di 3,5 miliardi euro e ha generato una leva finanziaria tra le 4,1 e le 5,7 volte, come emerge dal Report d’impatto 2021-2023 dell’ente torinese. Inoltre, dall’inizio del primo mandato di Profumo nel 2016, sono stati erogati oltre 1,3 miliardi di euro a favore di più di 8000 iniziative. Nello stesso periodo il valore del patrimonio è salito di oltre 1,6 miliardi agli attuali circa 8,5 miliardi.

“Da sempre cerchiamo di fornire delle risposte ai cambiamenti della società” – spiega Francesco Profumo, presidente di Fondazione Compagnia di San Paolo. – “Vogliamo essere una fondazione ibrida che bilancia azioni erogative e di gestione diretta o di accompagnamento dei progetti. Come ente filantropico, per questo, abbiamo la possibilità di essere flessibili nell’uso delle risorse e di mettere in campo strumenti variegati (contributi, investimenti, competenze). Il nostro obbiettivo è favorire effetti duraturi di efficienza e di sostenibilità per gli enti beneficiari.”

“Se guardo all’interno della Fondazione posso dire che in questi anni ci siamo evoluti ” – racconta Alberto Anfossi, segretario generale della Compagnia di San Paolo. – “Siamo stati in grado di gestire progetti ad elevata complessità, capaci di affiancare sistematicamente strumenti di accompagnamento e di sviluppo organizzativo al ‘solo’ finanziamento.”