Blue Monday, a Torino vince il romanticismo

condividi

Lunedì 15 gennaio. Per molti, semplicemente il terzo lunedì del 2024. Per altri invece il giorno più triste dell’anno. Cade oggi infatti il Blue Monday, immancabile resa dei conti con la consapevolezza che i buoni propositi del nuovo anno sono (già) finiti in un nulla di fatto. È questo, secondo quanto teorizzato nel 2005 dallo psicologo Cliff Arnall dell’Università di Cardiff, il motivo per cui proprio la giornata di oggi viene percepita come ricca di malumore e tristezza. Addirittura più di ogni altro lunedì, simbolo per eccellenza del ritorno alla routine della settimana con tanti saluti alla spensieratezza del weekend, per non parlare delle vacanze che ormai non sono altro che un caro ricordo.

Eppure, nonostante questo mix blue fatto di rassegnazione e poca vitalità, oggi Torino prova a trovare un motivo per cominciare la giornata con un sorriso. “Buongiorno principessa” è il messaggio che campeggia su un grande striscione appeso all’ingresso del sottopasso in corso Regina Margherita, proprio all’altezza della fermata Gtt “Giardini Reali”: in attesa dell’arrivo dei mezzi sono tanti gli automobilisti e i passeggeri che notano questa intramontabile dichiarazione d’amore, forse un po’ mainstream ma sicuramente in grado di strappare sempre un sorriso. E chissà che dietro l’intento di augurare una buona giornata alla propria amata, qualche inguaribile romantico non abbia avuto – sia pur celatamente – l’intento di rallegrare il blue monday di tanti torinesi.