Vendevano stupefacenti sui social, 2 arresti

Utilizzavano il nickname “Matteo Messina Denaro” per vendere sostanze stupefacenti tramite i social, su cui pubblicavano foto e listino prezzi delle droghe.

La Guardia di Finanza del gruppo Orbassano, in seguito a un monitoraggio di alcune note piattaforme online, ha individuato due persone — un 50enne e un minorenne —, che pubblicizzavano le sostanze stupefacenti in vendita attraverso alcuni canali social utilizzando il nome del noto criminale.

I militari, dopo un’attività di controllo delle residenze dei sospettati — entrambe nel Comune di Carignano —, hanno potuto confermare l’attività illecita. Poi, insieme alla squadra Cinofili del gruppo pronto impiego di Torino, sono partite le perquisizioni domiciliari.

All’interno delle abitazioni, sono state trovate delle sostanze stupefacenti. Durante i successivi controlli, sono stati rinvenuti 925 euro — probabilmente ricavati dal business illegale —, 50 grammi di cocaina, 80 di hashish, 11 di marjuana, 3,5 di ketamina, una pianta di cannabis, oltre a sostanze da taglio, vari strumenti per il confezionamento delle dosi e a due pistole scacciacani modificate con 53 proiettili a salve.

I due sono stati arrestati e dovranno rispondere entrambi dell’accusa di detenzione a fine di spaccio di sostanze stupefacenti. Le indagini sono ancora in fase preliminare.