La testata del Master in Giornalismo “Giorgio Bocca” di Torino

Tre appuntamenti, perché arriva il weekend

condividi

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email

Nuovo fine settimana, nuovo giro di appuntamenti. Il weekend torinese sarà all’insegna delle Atp Finals (domenica la finalissima del torneo tennistico) ma non si fermerà al solo sport. Molti gli incontri e le manifestazioni previste, tra tour gastronomici a tema e spettacoli teatrali.

Non solo tennis: il gusto torinese tra Barolo e palline…di gelato – Fan Village di Piazza San Carlo

Numerose sono le occasioni di svago e approfondimento leggero oltre lo sport che ruoteranno attorno alle Atp finals questo weekend. Molte di queste si legano a doppio filo alla tradizione enogastronomica del territorio piemontese, facendo del Fan Village di Piazza San Carlo un punto di partenza per andare alla scoperta dei tesori della tavola di Torino e dintorni.

A partire dalle 14 di oggi pomeriggio, gusto e arte si uniranno nel tour cittadino alla scoperta della “Torino gourmet”, con una passeggiata che consentirà di scoprire alcune botteghe storiche artigiane. Successivamente si passerà ad ammirare le Luci d’Artista disseminate per le vie del centro, un progetto creativo capace di fondere temi attuali come l’intelligenza artificiale alla tradizione delle luminarie natalizie. Verso le 18.30 si torna a tavola, con l’Enoteca di Eataly che diventerà il punto d’incontro per parlare del principe della viticultura regionale, il Barolo, con un tasting di grande livello al prezzo di 40 euro. Dulcis in fundo, domenica alle 14 l’Associazione Gelatieri esalterà la gianduja, altro tesoro solo torinese, proponendola in versione gelato nella ricetta tradizionale e in chiave moderna. Appuntamento al Fan Village di Piazza San Carlo.


Spettacolo “Jekyll e Hyde” – Venerdì alle 21, Teatro Studio Bunker (via Paganini 0/200)

La prima stesura del romanzo “Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde” (1886) non dovette piacere molto alla moglie dell’autore, Robert Luis Stevenson. La moglie Fanny, infatti, scaraventò il manoscritto nel fuoco subito dopo averlo letto. Lo scrittore, tuttavia, non si perse d’animo: in preda all’eccitazione da cocaina, si chiuse nel suo studio e ne uscì tre giorni dopo con un racconto nuovo di zecca, destinato a diventare un superclassico.

Lo spettacolo, presentato dall’Accademia dei Folli, racconta cosa accadde in quei tre giorni di delirante riscrittura, seguendo poi Stevenson nel suo auto-esilio polinesiano, fino alle sue ultime terrificanti trasformazioni. Il biglietto intero è in vendita al prezzo di 15 euro, il ridotto (per under 30), a 8 euro.


Mostra “Morpho, farfalla rossa” contro la violenza sulle donne – Domenica alle 15 (Ricetto per l’Arte, Almese)

In occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, questo weekend è prevista la mostra emozionale interattiva “Morpho, farfalla rossa” presso il Il Ricetto per l’Arte (Agorà della Valsusa).

La violenza di genere assume svariate forme: da quella fisica a quella psicologica, dalla violenza domestica a quella assistita. La scelta di questa esposizione vuole dare voce ad un tema sensibile, purtroppo sempre più attuale. Ogni stanza del Ricetto per l’Arte ospiterà un’installazione tematica realizzata a più mani da quattro artiste legate al territorio: Carmen Assanti, Renata Ferrari, Valentina Rossi e Virna Suppo.