La testata del Master in Giornalismo “Giorgio Bocca” di Torino

Tra luci, musica e magia, a Torino sarà il Natale della ripartenza

condividi

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email

Il conto alla rovescia è partito, Torino si veste con luci e addobbi per un Natale che non può che significare molto per la città. Lo scorso anno il Covid aveva costretto l’evento in una cornice che poco ne coglieva lo spirito, aveva annullato tradizioni e manifestazioni, aveva tenuto lontane famiglie e amici. Il Natale 2021 sarà diverso, segnerà un ulteriore snodo lungo la strada della ripartenza che a Torino è tracciata da qualche mese, ma sarà anche un banco di prova vista la risalita della curva dei contagi e il virus che torna a far paura. Tra Presepe, illuminazioni artistiche, spettacoli di magia, concerti e molto altro, sarà un dicembre fittissimo di appuntamenti per accompagnare al meglio i torinesi verso le festività più sentite dell’anno. Centro degli eventi sarà piazza Vittorio Veneto, che quest’anno per la prima volta ospiterà l’albero di Natale e il Calendario dell’Avvento.

Inaugurazione Calendario dell’Avvento: mercoledì 1 dicembre, ore 18 a piazza Vittorio Veneto

Primo appuntamento delle stagione è l’inaugurazione del tradizionale Calendario dell’Avvento di Emanuele Luzzati. Un grande castello fiabesco sulla cui facciata le caselle scandiscono il conto alla rovescia fino al 25 dicembre, scoprendo giorno per giorno un mondo magico e curioso, per la felicità di bambini e famiglie. Ogni giorno alle 18 saranno i Vigili del Fuoco del comando provinciale di Torino ad aprire le caselle, per vivere l’attesa in un mondo incantato. Il calendario è realizzato dal Teatro Regio di Torino, sulla base dei disegni di Lastrego&Testa.

Il calendario dell’Avvento di Emanuele Luzzati, a cura del Teatro Regio di Torino. Disegni di Lastrego&Testa.

Il Presepe di Emanuele Luzzati e “lncantastorie” animano il Borgo Medievale: da mercoledì 8 dicembre ore 15 a domenica 9 gennaio 2022

L’arte di Emanuele Luzzati segnerà il Natale torinese, anche a qualche chilometro di distanza da Piazza Vittorio Veneto. Al Borgo Medievale del parco del Valentino sarà installato il tradizionale Presepe, popolato quest’anno da novanta sagome dipinte sul legno, raffiguranti alcuni magici protagonisti delle fiabe per bambini, che affiancano i personaggi sacri della tradizione natalizia cristiana. Un appuntamento imperdibile impreziosito dal contributo di Stefano Cavanna, con “Incantastorie, le storie del Natale prendono vita”, una rappresentazione che renderà il Presepe un villaggio incantato. L’8 dicembre Cavanna metterà in scena uno spettacolo di magia unita all’arte del racconto, in cui oggetti e protagonisti del Natale prenderanno vita, raccontando ai bambini quanto i singoli desideri possano cambiare il mondo.

Il Presepe di Emanuele Luzzati, dall’8 dicembre al Borgo Medievale

Accensione dell’Albero di Natale: mercoledì 8 dicembre ore 18 a piazza Vittorio Veneto

Sempre nel giorno dell’Immacolata, in calendario c’è l’evento clou del Natale torinese: l’accensione delle luci del tradizionale albero, quest’anno per la prima volta in piazza Vittorio Veneto invece che in piazza San Carlo. Un grande albero di 22 metri illuminerà le festività e sarà il luogo di incontro ideale per ammirare i giochi di luce e vivere con amici e parenti l’atmosfera natalizia. Dopo l’inaugurazione ecco “Magic Christmas Show”, lo spettacolo di illusionismo con le stelle a cura di Masters of Magic.

“Lo Schiaccianoci”: da sabato 4 a mercoledì 15 dicembre al Teatro Alfieri

Il mese di dicembre segna il ritorno del balletto e il Regio Metropolitano porta al Teatro Alfieri per ben 13 date, dal 4 al 15, il titolo natalizio per eccellenza: Lo Schiaccianoci, balletto su musica di Pëtr Il’ič Čajkovskij nell’esecuzione del Balletto del Teatro Nazionale dell’Opera di Kiev, con la versione coreografica di Valery Kovtun; l’Orchestra del Regio è diretta da Mykola Djadjura e il Coro di voci bianche da Claudio Fenoglio. I solisti che potremo ammirare in scena sono: Natalia Matsak e Sergey Krivokon, Irina Zhalovskaya e Jan Vana. 

I concerti di Natale
Seguendo una consuetudine ormai radicata a Torino, e prendendo le mosse da ben più antiche tradizioni, tornano anche i concerti di Natale. Nelle antiche chiese del centro risuoneranno canti e strumenti per immergersi al meglio nell’autentica atmosfera natalizia, con musiche, tra gli altri, di Johann Sebastian Bach e Ludwig van Beethoven. Ecco i principali appuntamenti:

“Incamto”: venerdì 3 dicembre ore 21, Chiesa di Santa Teresa, via Santa Teresa 5. A cura dell’accademia corale “Guido d’Arezzo”, musiche di Georg Friedrich Händel, Ludwig van Beethoven e Johann Sebastian Bach.
“Natale alla corte dei Savoia nel ‘700”: venerdì 10 dicembre ore 21, Real Chiesa di San Lorenzo, a cura dell’Accademia dei Solinghi – ensemble vocale Musicaviva.
“Il barocco dagli Appennini alle Ande”: giovedì 23 dicembre ore 16.30, Chiesa della Santissima Annunziata. Ensemble “Resonare”
“La Rossignol – pastorali e antichi canti dei poveri e dei re”, giovedì 30 dicembre ore 21.00 presso la Chiesa di San Carlo: a cura dell’associazione culturale “Mythos”.
Tutti i concerti sono a ingresso gratuito fino a esaurimento posti.