Torino e la notte, l’epopea della musica dai Murazzi a oggi

Dai primi dischi jazz fatti circolare negli Anni Venti alle notti ai Murazzi, passando per luoghi culto come il Dancing Le Roi, il Folk Club e l’Hiroshima Mon Amour. C’è stato un tempo in cui da tutta Italia si veniva a Torino per sentire l’aria musicale che tirava. E oggi?

Ne abbiamo parlato con i protagonisti delle notti torinesi, da Tati Barno, per anni responsabile della sicurezza da Giancarlo, a Stefano Caire, musicista e cofondatore dei Karamamma, gruppo storico degli Anni Novanta. Da Fabrizio Gargarone, direttore artistico dell’Hiroshima Mon Amour a Toni Campa, gestore de Le Roi, che da più di cent’anni fa ballare la città, fino a Paolo Lucà, nel cui Folk club sono passati i grandissimi della musica mondiale.

Un racconto su come è cambiato il modo di fare e ascoltare la musica, in una città che si scopre in difficoltà a fare sistema, ma ancora capace di proporre novità.