Torino: approvato il bilancio di previsione 2017

condividi

Questa mattina la giunta Appendino ha approvato il primo bilancio della propria gestione. Un pareggio raggiunto superando non poche difficoltà, con 1.276 milioni di euro di entrate – invariate rispetto al 2016 – a fronte di 1.168 milioni di spese. Maggiormente colpite dai tagli saranno la cultura, con 5,8 milioni in meno, e le scuole materne parificate, che vedranno diminuire da 405 a 402 milioni i costi di gestione del personale. Confermati anche i tagli al fondo previdenziale della polizia municipale e alle agevolazioni della Tari. Aumentano invece i fondi per le manutenzioni ordinarie: 37 milioni da investire in cura delle aree verdi, lavori nelle scuole e ripristino della pavimentazioni stradali.
Oltre all’impegno, nei prossimi 9 mesi, di reperire ulteriori risorse finanziarie da destinare alle voci più colpite dai tagli, da Palazzo Civico fanno sapere che è prevista una riorganizzazione della gestione del patrimonio comunale, con risparmi che potrebbero arrivare fino a 2,5 milioni.

PASQUALE MASSIMO