La testata del Master in Giornalismo “Giorgio Bocca” di Torino

“Torino a cielo aperto” 2021 inizia domani tra concerti, cultura e spettacoli

condividi

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email

“Un programma a 360 gradi per tutte le età e per tutti i gusti, concepito per sostenere una filiera che durante la pandemia ha sofferto tantissimo”. Con queste parole la sindaca Chiara Appendino scandisce la conferenza stampa di “Torino a cielo aperto“, una ricchissima kermesse di appuntamenti che animerà l’estate torinese dal 1° giugno fino al 30 settembre 2021, rinnovato per il secondo anno consecutivo dopo il successo dell’edizione 2020. Presenti anche l’Assessora alla Cultura Francesca Paola Leon. In programma decine e decine di spettacoli ed eventi culturali estivi diffusi su tutto il territorio che permetteranno ai cittadini di tornare a vivere a pieno la città nel post-pandemia.

"Torino a cielo aperto"

L’iniziativa realizzata dalla Fondazione per la Cultura Torino in collaborazione con il Comune di Torino e grazie alla partnership di Intesa Sanpaolo e Iren. Tra conferme e novità, sono 24 i progetti che vedranno la luce grazie al bando, tra concerti, proiezioni e spettacoli che godranno di un finanziamento complessivo di 300mila euro più 80mila per la comunicazione da parte del Comune. Si svolgeranno tutti all’aria aperta nel rispetto delle norme anti Covid. In totale, si contano 12 pacchetti di programmazione dislocati in otto diversi quartieri della città. Spettacoli di musica, teatro, cinema, arte, laboratori per bambini e giovani, seminari, talk e attività culturali di ogni genere. Quello di “Torino a cielo aperto” si presenta come un palinsesto diffuso e inclusivo, rivolto indistintamente a tutte le fasce d’età in modo da coinvolgere la più ampia varietà di interessi diversi. Non ci saranno quest’anno le grandi arene cinematografiche, per non contrastare la già complessa e recente riapertura delle sale.

"Torino a cielo aperto"
“Torino a cielo aperto” 2021: la mappa dei festival

“Anche quest’anno l’amministrazione ha lavorato nella prospettiva di una ripresa, parallela alla campagna vaccinale, che consentisse una ripartenza stabile e definitiva”, ha detto in coro la sindaca e l’assessora Leon. Durante la conferenza è intervenuto anche Alessandro Isaia, il segretario generale della Fondazione per la Cultura Torino: “Gli spettacoli all’aperto al momento sono consentiti per un massimo di mille persone opportunamente distanziate. Naturalmente non tutti i luoghi hanno questo genere di capienze, per cui abbiamo fatto il massimo possibile. Abbiamo seguito le norme attuali e non vogliamo dare un segnale di tensione”.

"Torino a cielo aperto"

“Torino a cielo aperto”: I luoghi dello spettacolo

Tra i progetti vincitori del bando di “Torino a cielo aperto” 2021 spicca l’Evergreen Fest 2021, un’imponente manifestazione di 52 giorni che avrà luogo dal 4 al 25 luglio al Parco della Tesoriera. Giunta alla sua sesta edizione, il festival comprenderà un mix di concerti, lab, incontri, film, libri. Tra gli artisti ospitati figurano nomi come Levante, Neri per caso, Tommy Kuti, Vladimir Luxuria, l’Orchestra Porta Palazzo e tanti altri ancora. Presenti anche un’aula studio e un’area ristoro. Tra gli eventi specializzati in musica, c’è anche il Sun of a Beach vol.3 allo Spazio 211: un’arena da 600 posti dove si assisterà a oltre venti grandi eventi in cui si alterneranno diverse icone della musica underground italiana e internazionale. Tre allegri ragazzi morti, Punkreas, Assalti Frontali, The Good Fellas sono solo alcuni dei nomi che solcheranno il palco di via Cigna 211 dal 9 giugno al 19 settembre. Non solo musica, ma dal 15 giungo fino al 30 settembre anche attività diurne per bambini e ragazzi all’Hiroshima Sound Garden tra lezioni di Yoga, proiezioni cinematografiche, incontri di divulgazione scientifica e filosofica.

Per scoprire nel dettaglio tutti i 12 luoghi e le relative programmazioni degli eventi promossi da Torino a cielo aperto clicca qui -> LINK