La testata del Master in Giornalismo “Giorgio Bocca” di Torino

La festa del 25 giugno alle Ogr di Torino tra arte e tecnologia

condividi

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email

Un evento per celebrare le contaminazioni tra arte e tecnologia. È l’Ogr Brand New Day: l’alba di un nuovo giorno. Una dodici ore aperta a tutti, tra visite guidate gratuite, show in streaming e webinar, che festeggia il primo compleanno delle Ogr Tech powered by Talent Garden: l’hub dell’innovazione scientifica, tecnologica e industriale progettato e realizzato da Fondazione Crt per far crescere l’ecosistema italiano del tech su scala internazionale.

Il 25 giugno, dalle ore 11 alle 23, questa manifestazione sarà celebrata, nella Corte Est delle Officine Grandi Riparazioni di Torino di corso Castelfidardo 22, per testimoniare “la costruzione e la crescita – in misura e consapevolezza – di un nuovo pubblico nel campo delle arti visive e performative, capace di rappresentare una domanda di cultura ancora inespressa”, afferma il Direttore Artistico Nicola Ricciardi. 

 “L’evento del 25 giugno rappresenta l’inizio della sfida che porteremo avanti nei prossimi mesi, ovvero far dialogare le due anime Cult e Tech delle Officine utilizzando tecnologie digitali, arte e cultura, per parlare a nuovi e più ampi pubblici. In questa doppia modalità, virtuale e reale, si realizza concretamente la nostra mission e si ‘ripara’, così come è insito nel nostro stesso nome, l’istinto umano alla socialità, che speriamo quanto prima si possa esprimere di nuovo anche nella manica Cult”, afferma il Direttore Generale delle Ogr e Segretario Generale di Fondazione Crt Massimo Lapucci.

Interno delle OGR

 “La storia recente che abbiamo vissuto, e che stiamo ancora vivendo, ci conferma più che mai che è proprio dai momenti di maggiore crisi che prendono forma le più grandi innovazioni. Le migliori opportunità, infatti, nascono dal dialogo tra creatività, conoscenza, coraggio e visione, e le Ogr rappresentano un fertile terreno per mettere in pratica questo dialogo”, sostiene il Presidente Ogr Fulvio Gianaria.

 

[aesop_chapter title=” Il programma dell’evento ” bgtype=”color” full=”on” video_autoplay=”play_scroll” bgcolor=”#ffd500″ revealfx=”fromleft” overlay_revealfx=”fromleft”]

  •  La digital R-evolution di OGR Tech. Dalle 11 alle 12 webinar sui canali social della struttura. Big Data, Intelligenza Artificiale, gaming, imprenditoria sociale, arte e innovazione digitale saranno i temi al centro del talk che ha l’obiettivo di ripensare la contemporaneità attraverso i progetti e le nuove linee di produzione culturale tra arte e tecnologia che caratterizzeranno queste Officine nei prossimi mesi.
  • La rubrica Come nasce una mostra – Live. Dalle 16 alle 18 visite guidate gratuite presso la Corte Est (prenotazione obbligatoria con mail a prenotazioni@ogrtorino.it). La rubrica, nata in occasione del lancio del progetto Ogr is digital, si trasforma e da digitale diventa live. Un racconto orale, sotto forma di visite guidate gratuite a cura del Direttore Artistico Nicola Ricciardi e del team curatoriale, per narrare la storia artistica recente di questo luogo, a partire dall’opera Procession of reparationists di William Kentridge, artista tra i massimi esponenti dell’arte contemporanea a livello mondiale. Nel pomeriggio di giovedì 25 giugno verranno svelati tutti i retroscena delle 15 grandi sculture in acciaio di oltre 4 metri di altezza che hanno viaggiato per circa un mese via mare dal Sudafrica per raggiungere le Officine Grandi Riparazioni di Torino, dopo mesi di intenso lavoro da parte dell’artista. 
  • Brand New Day: 2 ore di musica originale in streaming. Dalle 21 alle 23 show online sui canali social. La sperimentazione musicale del format Ogr SoundSystem diventa digitale grazie all’evento Ogr Brand New Day, show online organizzato dalle Ogr Cult in collaborazione con C2C Festival con contenuti multimediali in cui l’architettura delle Ogr Tech si fonderà a elementi di Visual Art originali. Ogr SoundSystem è la rassegna sviluppata dalle Ogr Torino in collaborazione con C2CFestival, una piattaforma per sperimentazioni audiovisive, collaborazioni uniche e nuove produzioni firmate da artisti emergenti e non.

RICCARDO LIGUORI