La testata del Master in Giornalismo “Giorgio Bocca” di Torino

Inaugurato in via Millelire il nuovo Centro Ludico Walter Ferrarotti

condividi

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email

Il gioco, nelle sue infinite modalità, è un’espressione di cultura e di creatività in tutte le età della vita. Parole pronunciate da Walter Ferrarotti e che oggi accolgono chiunque varchi la soglia del restaurato Centro per la Cultura Ludica a lui dedicato. 

Lunedì 3 maggio è stata presentata al pubblico la nuova struttura in via Domenico Millelire 40, nel quartiere di Mirafiori Sud. Un luogo destinato alla sperimentazione: diecimila metri quadrati proposti interamente per la diffusione della cultura del gioco. Diverse le modalità di intrattenimento offerte: dalle aule riservate ai semplici giochi fino a veri e propri laboratori. Adulti e giovani potranno mettersi alla prova con spettacoli di animazioni, stanze dedicate alla multimedialità oppure studiare, tramite dei tavolieri, diversi passaggi della storia antica e contemporanea. 

Il Centro Ludico Walter Ferrarotti non rappresenterà tuttavia solo un luogo di svago per il quartiere. Al gioco si uniranno svariate occasioni di socialità. Numerosi infatti gli eventi e le mostre già programmate per i prossimi mesi. I temi cardine che scandiranno le manifestazioni sono il gioco, la cultura e la formazione.

Presenti anche le istituzioni all’inaugurazione, con la sindaca di Torino Chiara Appendino che si è soffermata sul valore anche simbolico dell’evento. “Un lavoro straordinario che appassionerà grandi e piccoli. Oggi diamo un messaggio concreto di speranza. Si offre un luogo di socializzazione che risponde a un bisogno di stare insieme divenuto ancora più forte in questo ultimo anno.”

Un progetto basato su alcuni pilastri fondamentali, come l’importanza del gioco condiviso con l’adulto. Un valore evidenziato da Walter Ferrarotti. Condiviso e ricordato dal figlio Ruben tra i corridoi del centro.  “Di questa struttura apprezzo soprattutto la parte ludica, a cui mio padre ha sempre tenuto molto. Ritengo sia importante avere centri come questo nelle periferie, dove i bambini possano andare e giocare. Anche insieme agli adulti. Per la zona può essere un buon punto di riferimento.”

Un primo passo per la riqualificazione del quartiere. A cui dovrà seguire in futuro una maggiore convergenza tra istituzioni, associazioni e famiglie della zona. Per non lasciare appassire l’opportunità di progresso offerta dal Centro Ludico Walter Ferrarotti. L’obiettivo è di generare benessere, in modo che le famiglie decidano di vivere, oltre che abitare, il quartiere. Facendo scattare la scintilla di un circolo virtuoso di comunione fraterna.