La testata del Master in Giornalismo “Giorgio Bocca” di Torino

I consigli cinematografici per il weekend

condividi

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email

Torna la rubrica di Futura dedicata ai film, che vi guida alle proposte cinematografiche più interessanti. Il tema scelto per questo fine settimana non può che essere l’Italia, con il tricolore della bandiera che ha invaso le città in occasione dei successi della Nazionale di calcio agli Europei. Abbiamo scelto tre film, che raccontano il nostro Paese da punti di vista completamente differenti.

Luca (2021) di Enrico Casarosa

Luca Paguro e Alberto Scorfano vivono nella riviera ligure, tra Monterosso e Portovenere. Luca è impacciato e introverso. Mentre Alberto è spavaldo e spericolato. Entrambi però, sono affascinati dalla mitica Vespa, tanto da volerne costruirne una con l’aiuto della loro amica Giulia, per vincere una gara contro il bullo del paese. C’è un problema però: Luca e Alberto sono dei mostri marini, che mostrano la loro vera natura appena toccano l’acqua. Luca è il nuovo lungometraggio animato della Pixar, ideato e diretto dal regista genovese Enrico Casarosa che – per onorare la sua terra – racconta una splendida storia di avventura e di amicizia tra il sole e il mare delle Cinque Terre.

Luca è da oggi disponibile in streaming su Disney Plus

Mediterraneo (1991) di Gabriele Salvadores

Oscar al miglior film straniero per Mediterraneo, acclamatissima pellicola del 1991 diretta da Gabriele Salvatores, con Diego Abatantuono, Claudio Bisio e Giuseppe Cederna. Seconda guerra mondiale: nel corso della campagna di Grecia, un gruppo di soldati italiani, guidati dal sergente maggiore Nicola Lorusso (Diego Abatantuono) viene inviato su una piccola isola del Mar Egeo. I soldati vengono ben accolti dalla popolazione locale, e iniziano a dimenticare le difficoltà e le atrocità del conflitto. Tutto cambia quando tre anni dopo il tenente dell’Aeronautica Carmelo La Rosa approda sull’isola per un atterraggio d’emergenza: c’è stato l’8 settembre, l’Italia ha firmato la pace con gli Alleati, e per i soldati è tempo di toranre a casa. Ma molti di loro non hanno alcuna voglia di tornare in Italia, e c’è chi deciderà di non farvi più ritorno. Un film sulla patria vista da lontano, tra nostalgia della propria terra e desiderio di abbandonarla.

Mediterraneo è disponibile in streaming su Amazon Prime Video.

Viva l’Italia (2012) di Massimiliano Bruno

Vizi e ipocrisie del nostro paese sono raccontate in Viva l’Italia, diretto nel 2012 da Massimiliano Bruno. L’onorevole Michele Spagnolo – interpretato da un magistrale Michele Placido -, leader politico di lungo corso, dopo essere stato colpito da un ictus perde completamente il controllo dei freni inibitori e inizia a dire tutta la verità, in modo schietto e diretto, al contrario di quanto fatto per decenni nella sua carriera politica. Questo cambiamento colpirà soprattutto i suoi tre figli: Riccardo (Raoul Bova), un medico idealista ma poco determinato; Valerio (Alessandro Gassmann), inghiottito da un’esistenza infelice con una moglie infedele, un figlio che lo detesta e i colleghi che lo denigrano; e Susanna (Ambra Angiolini), un’attrice senza talento che fatto carriera grazie a suo padre. I tre riscopriranno il valore della verità e della sincerità, accorgendosi che un’altra Italia è possibile.

Viva l’Italia è disponibile in streaming su Netflix