La testata del Master in Giornalismo “Giorgio Bocca” di Torino

I carabinieri scoprono un arsenale di armi rubate ad Alpignano

condividi

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio disposti dal Comando Provinciale, i carabinieri hanno scoperto un arsenale di armi e munizioni in un’area di una ditta abbandonata di Alpignano, nell’hinterland torinese. Sono stati ritrovati 3 fucili, un Kalašnikov, un canne mozze e un fucile a pompa, 3 carabine di precisione, 11 pistole, a tamburo, semiautomatiche e automatiche, e quasi 400 cartucce di calibri differenti.

La segnalazione è arrivata da un operaio, che ha notato un fusto bianco nascosto in un canale in disuso. I carabinieri della locale Stazione di Alpignano sono giunti sul posto per analizzare il contenuto del fusto. Dopo un primo sopralluogo sono intervenuti anche gli artificieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Torino. Si tratta di armi rubate tra novembre 2014 e luglio 2020, in Piemonte e in Lombardia: una volta repertate, verranno inviate ai carabinieri del Ris di Parma per verificarne l’eventuale utilizzo in recenti eventi delittuosi.