La testata del Master in Giornalismo “Giorgio Bocca” di Torino

HSSH With & For Industry 4.0, il progetto di UniTo con la Camera di Commercio di Torino

condividi

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email

Un nuovo centro per la ricerca, la sperimentazione e lo sviluppo tecnologico dei servizi per le imprese. Si chiama “Human Social Science and Humanities (HSSH) With & For Industry 4.0”, il progetto presentato oggi, 21 aprile, dal rettore dell’Università di Torino, Stefano Geuna, e dal presidente della Camera di Commercio di Torino Dario Gallina. “Il nostro Ateneo svolge un ruolo chiave per la trasformazione digitale delle imprese che sono un importante fattore di sviluppo del territorio”, ha detto il rettore in apertura di conferenza, a testimonianza di una collaborazione ormai consolidata negli anni tra le due istituzioni – “potremo utilizzare queste tecnologie anche per aumentare l’attrattività nei confronti della nostra Regione e il rilancio del settore del commercio e dei servizi”. Secondo il protocollo d’intesa del progetto, saranno ben otto i dipartimenti umanistici dell’Ateneo coinvolti nelle attività di supporto alle imprese.

Il sofisticato sistema di laboratori godrà di un finanziamento congiunto da parte dell’Università di Torino, dalla Regione Piemonte e dalla Camera di Commercio. Avrà la sua sede presso il nuovo Competence Center di Corso Settembrini, a Mirafiori. Realizzato dall’Università di Torino e dal Politecnico, il polo è un punto di rifer­i­men­to a liv­ello nazio­na­le per tut­to ciò che riguar­da il tra­sfer­i­men­to tec­no­logi­co, la dif­fu­sio­ne di com­peten­ze lega­te a ci­cli pro­dut­tivi, la for­mazio­ne e la cul­tura 4.0 del­le azien­de. Il contributo della camera di commercio per il progetto HSSH consisterà nello stanziamento di 100mila euro annui da destinare in borse di studio per i ricercatori impegnati nel centro e di ulteriori 100mila euro, da erogare sotto forma di voucher, a favore delle Pmi torinesi che intendano accedere ai servizi offerti dalla struttura.

HSSH

Punta di diamante del centro, l’innovativo Cave 3D. Un laboratorio di realtà virtuale immersiva per lo studio del comportamento umano in contesti di alta complessità. “La struttura non sarà consegnata nei prossimi giorni. Quando sarà disponibile avremo qui a Torino una delle apparecchiature più avanzate del settore, non solo a livello italiano ma anche continentale” ha spiegato Geuna. Tra gli altri servizi del Competence Center figura un laboratorio di “Eye tracker”, con strumenti che permettono di analizzare il movimento oculare e il suo impatto nel processo di decision making dei soggetti. Ci sarà anche un reparto di psico-fisiologia, adibito allo studio del comportamento dei soggetti e del loro correlato implicito. Il tutto fornito di un’ampia gamma di strumenti quali visori 3D, telecamere a infrarossi, apparecchi per la stimolazione magnetica e simulatori di ogni tipo.

HSSH

“E’ motivo di orgoglio per tutti condividere un’infrastruttura tecnologica del genere. La collaborazione tra l’Ateneo e la Camera di Commercio aumenta notevolmente la possibilità per le nostre ricerche di avere un impatto concreto sul territorio”, ha affermato Gianluca Cuniberti, vicerettore alla ricerca per le scienze sociali e umanistiche dell’Università di Torino, “realizzare il progetto HSSH superando le molte difficoltà che anche l’emergenza sanitaria ci ha posto di fronte è motivo di grande soddisfazione”.