Una generazione di anarchia, sogni e fumetti

condividi

Sono passati 30 anni da quando il fumettista Igor Tuveri, in arte Igort, ascoltava i Sex Pistols e David Bowie. Nel romanzo “My generation” (Chiarelettere) racconta la stagione del punk, nata da ragazzi ribelli e sognatori, a partire dalla sua esperienza. Ne parla con Nicola Lagioia alle 21 al Circolo dei Lettori, ripercorrendo una carriera dove coi disegni ha descritto il mondo.

Martedì 4 aprile, Circolo dei Lettori, via Bogino 9, 011 4326827

CORINNA MORI