Cosa fare a Torino prima di Pasqua

condividi

Concerto Tre Allegri Ragazzi Morti
Il gruppo di Pordenone ritorna in tour per presentare il nuovo album “Sindacato dei sogni” e stasera, alle 21.30, arriva alle Ogr di Torino.
Il disco arriva a tre anni di distanza dall’ultimo album “Inumani” ed è pubblicato da “La Tempesta”, l’etichetta indipendente fondata proprio dai Tre Allegri Ragazzi Morti nel 2000.
La band, nata nel 1994, ricrea attraverso queste nuove canzoni l’armonia dell’incontro musicale di Davide Toffolo (chitarra e voce), Luca Masseroni (batteria) ed Enrico Molteni (basso).

Torino che legge
Mentre si prepara ad ospitare la 32esima edizione del Salone del libro, Torino accoglie la primavera nel modo che le riesce meglio: una festa lunga una settimana dedicata alla lettura.
Per il quinto anno consecutivo, dall’8 al 15 aprile, il progetto “Torino che legge” accende la passione per la letteratura con centinaia di iniziative che si dirameranno dal centro fino alle periferie.
Biblioteche, librerie, scuole e associazioni saranno sede di spettacoli, laboratori e incontri con gli autori per riportare la bellezza dei libri e della lettura al centro della vita cittadina.
In attesa del programma completo della settimana, sabato 6 e domenica 7, le librerie indipendenti di Torino e del Piemonte daranno una grande festa in anteprima.
L’unicità delle librerie indipendenti e l’originalità della loro offerta saranno al centro di questo week end, che celebrerà la bellezza del libro.
Tantissime le librerie di Torino – da Libreria Psiche a Gulliver, da Il ponte sulla Dora a Belgravia – ma anche Alessandria, Asti, Cuneo, Vercelli e Novara parteciperanno.
E per far giungere le storie racchiuse nei libri anche a chi, di solito, rimane ai margini della società, la Fondazione Circolo dei Lettori organizza una serie di iniziative di responsabilità sociale per far “leggere dappertutto. Leggere tutti. Non lasciare solo nessuno”.
I libri e le storie sono un bene comune, e la Fondazione li porta dove ce n’è più bisogno: ospedali, carceri e Ens (ente nazionale sordi). Come? Grazie ai volontari per la lettura, che armati di libri organizzeranno gruppi di lettura, incontri, workshop e laboratori.
Da lunedì 25 marzo si può rispondere alla call della fondazione e candidarsi come volontari chiamando il numero 0114326827 o scrivendo un’e-mail a volontarilettura@circololettori.it.

Archivissima
Torna, per la seconda edizione, il festival degli archivi di Torino. Dal 12 al 15 Aprile, un lungo week end dedicato alla scoperta degli archivi in collaborazione con il Polo del ‘900, che sarà la sede centrale delle iniziative. Il tema di quest’anno sarà #Superalebarriere, per riflettere sugli argomenti centrali dell’attualità e della politica in un anno, il 2019, in cui cadono alcuni dei principali anniversari dei più grandi avvenimenti legati a questo tema – dalla caduta del muro di Berlino allo sbarco sulla luna. Quattro giorni di workshop, laboratori, conferenze e tour dedicati alla riscoperta della memoria.

Disegnare il futuro con Leonardo da Vinci
Per celebrare i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, dal 16 aprile al 17 luglio, ai Musei Reali, la mostra “Leonardo da Vinci: disegnare il futuro” racconterà le ricerche dell’inventore, artista e scienziato attraverso lo strumento del disegno.
Un percorso di oltre cinquanta opere autografe – diviso in sette sezioni dedicate ad altrettante possibili chiavi di lettura – guiderà il visitatore attraverso l’attività di Leonardo, dall’età della giovinezza alla piena maturità.
La mostra si inserisce all’interno di una serie di iniziative promosse a scala nazionale per la ricorrenza cinquecentenaria della morte di Leonardo.

Bowland in Concerto
Una ventata di Medioriente arriverà a Venaria, grazie alla musica dei BowLand, un progetto musicale nato a Firenze nel 2015, ma che affonda le sue radici più profonde a Teheran.
Lei Low, Pejman e Saeed, iraniani trasferitisi a Firenze per perseguire i loro studi musicali, vedono la musica come uno spazio formato da atmosfere fluttuanti e suoni inusuali, che si fondono con una voce eterea e ritmi groovy.
Dopo il successo ottenuto partecipando al talent show di Sky Uno, X Factor, i Bowland attraversano l’Italia ipnotizzandola con la loro musica e, per Torino, l’appuntamento è fissato al 16 aprile alle 21, al teatro della Concordia di Venaria.

Art Noveau a Venaria
Si apre il 17 aprile alla reggia di Venaria, la mostra “Art Noveau: Il trionfo della bellezza”.
Fino al 26 gennaio 2020, nelle Sale dei Paggi della reggia, si potranno ammirare manifesti, dipinti, sculture e ceramiche; testimonianze di un movimento artistico che, all’inizio del ‘900, cambiò il gusto decorativo europeo.
Sarà possibile anche avere un assaggio dell’atmosfera dell’epoca, grazie ad un allestimento innovativo che ricreerà gli ambienti abitativi parigini, raccontando l’arte e la vita quotidiana di quegli anni.

“Noi…non erano solo canzonette”
Fino al 7 luglio c’è ancora tempo per ammirare la mostra “Noi…non erano solo canzonette”, una grande rappresentazione della storia italiana recente attraverso la musica d’autore. Partendo dal palco di Sanremo 1958 di Domenico Modugno, fino ad arrivare a quello del calciatore Paolo Rossi che a Madrid, nel 1982, portò l’Italia a sollevare la coppa dei campioni, la mostra racconta la storia italiana e la memoria collettiva di quegli anni.
Il percorso, allestito nelle sale della Promotrice delle Belle Arti, sarà puntellato da 100 capolavori della musica italiana selezionati nel repertorio di quel periodo: da Peppino di Capri a Guccini, da Patty Pravo a De André.

 

Articolo tratto dal magazine n°4. Per leggerlo tutto, qui.

MARTINA STEFANONI