La testata del Master in Giornalismo “Giorgio Bocca” di Torino

Al via la 16° edizione del gLocal Film Festival

Inaugurazione del gLocal Film Festival, Foto di Camilla Cupelli
di Camilla Cupelli e Giorgia Gariboldi

Ninna Nanna Prigioniera

Cinque giorni di eventi per il gLocal Film Festival: venti i film in concorso e 53 quelli in programma, il primo dei quali andato in onda ieri sera, 8 marzo, al cinema Massimo, in anteprima nazionale, di fronte a quasi 400 persone. Titola “Ninna Nanna Prigioniera” ed è la nuova pellicola di Rossella Schillaci, regista torinese, già autrice di decine di documentari.

Al centro del film il tema della maternità in carcere, attraverso la storia di Jasmina. La donna trascorre il suo tempo, in attesa di giudizio, nella Casa Circondariale Lorusso e Cutugno di Torino, dove ha con sé i due figli. Dopo un furto in appartamento, avvenuto quattro anni prima, Jasmina si trova nel limbo di un processo per il quale spera di ottenere gli arresti domiciliari, in modo da far uscire i figli dalla casa circondariale. Lolita, la figlia maggiore, si reca per due ore al giorno in un asilo esterno alla struttura. Per il resto del tempo è chiusa in una stanza con le sbarre, dalla quale esce solo per giocare nel corridoio senza finestre del carcere. Il documentario non offre tregua allo spettatore, infilandosi nella vita della donna anche nei momenti più difficili, senza dare mai un epilogo positivo. Il film sarà nelle sale italiane da aprile.

Il Festival

Due le sezioni competitive del festival: Spazio Piemonte e Panoramica Doc, con quattro anteprime assolute e quattro regionali. Tra i film più attesi quelli della rassegna “Guardie&Ladri. Poliziottesco all’italiana” ma anche la masterclass di scrittura per cinema e TV tenuta da Nicola Gaglianone.

La chiusura di questa edizione sara “Babylon Sisters” di Gigi Roccati, presentato in anteprima piemontese il 12 marzo alle 21.30 al Cinema Massimo.

La giuria del Festival è composta dallo sceneggiatore Nicola Guaglianone ( autore di Lo chiamavano Jeeg Robot, Indivisibili, Suburra la serie), Greta Fornari (project manager TorinoFilmLab e Sales Agent Lights On), Marco Mastino (ideatore e curatore Cinemautismo), Riccardo Plaisant (direttore artistico Skepto Film Festival) e Camilla Ravina (project manager FIP Film Investimenti Piemonte) che proclameranno i vincitori di Premio Torèt Miglior Cortometraggio, il Premio O.D.S. – Miglior Attore e Premio O.D.S.  – Miglior Attrice.