La testata del Master in Giornalismo “Giorgio Bocca” di Torino

Accordo FARO-UniTo a sostegno delle cure palliative

condividi

È stato raggiunto un importante accordo tra la fondazione FARO e UniTo a sostegno delle cure palliative, questo perché il bisogno di quest’ultime è avvertito in maniera sempre più urgente dai cittadini e dalla comunità scientifica. Nello specifico, la FARO sosterrà le iniziative formative promosse dall’Università fino al 2027.

Questo patto nasce dal fatto che a oggi l’offerta formativa in cure palliative non è ancora in grado di soddisfare il bisogno di operatori specializzati nella sanità sia pubblica che privata. La necessità di personale specializzato in queste cure è in aumento e quindi c’è bisogno di un intervento formativo duraturo.

Inoltre, la copertura economica del master di primo livello in “Cure palliative e terapia del dolore” rivolto a infermieri e fisioterapisti è affidata proprio alla fondazione, che metterà a disposizione sei borse di studio per gli studenti del corso di laurea triennale di Infermieristica delle sedi dell’Università di Torino che abbiano presentato un progetto di tesi che riguarda le cure palliative.

Altre tre borse di studio saranno erogate, infine, per gli studenti del corso di laurea magistrale in Infermieristica dell’Università di Torino sull’assistenza avanzata e sulla formazione del personale addetto alle cure palliative, sia presso le abitazioni dei pazienti che nella struttura. I vincitori di queste borse saranno individuati dal dipartimento di scienze e della sanità pubblica e pediatriche, che poi li comunicherà alla FARO.

Cravetto: “Investimento voluto da tutto il cda”

Il presidente della FARO Cravetto si è detto entusiasta dell’accordo FARO-UniTo: “Investimento di 430 mila euro reso possibile dal fondo Alfredo Cornaglia, gestito dalla Fondazione Compagnia di San Paolo e fortemente evoluto da tutto il cda”.

“Ora sarà possibile – aggiunge il segretario generale di Fondazione Compagnia di San Paolo Alberto Anfossi – costituire una nuova di operatori sanitari specializzati in cure palliative, che potranno essere inseriti nel mondo lavoro e, in seguito, anche nelle strutture della FARO, ampliando l’offerta assistenziale”.

“Questo accordo di collaborazione con l’Università di Torino – dichiara il direttore generale della fondazione FARO Luigi Stella – ci inorgoglisce e apre proprio in quest’anno così importante una strada fondamentale per il futuro”.