“1917-2017: Rivoluzioni!”, il festival Passepartout ad Asti

condividi

Dal 3 all’11 giugno Asti ospiterà la quattordicesima edizione del festival Passepartout. Quest’anno si parlerà delle “Rivoluzioni!” di un secolo, dal 1917 al 2017, e si cercherà di capire il presente e anticipare il futuro a partire da questi cento anni. Tra gli ospiti attesi in città durante i nove giorni di festival i giornalisti Michele Serra, Gianni Riotta e Marcello Sorgi. Insieme a loro anche la scrittrice Dacia Maraini, Nichi Vendola e Luca Mercalli. A Paolo Magri, presidente dell’ISPI, è stato affidato l’evento inaugurale di sabato 3 giugno alle 17, “L’età dell’incertezza”.

Gli incontri pomeridiani saranno tenuti da studiosi artigiani, sul consueto modello della lectio magistralis su temi specifici. Inoltre il direttore scientifico Alberto Sinigaglia ha confermato anche per questa edizione la proiezione serale di un film al giorno, in collaborazione con il Circolo Cinematografico Sciarada, per approfondire le tematiche trattate durante la giornata. In occasione del festival verranno assegnati i premi del concorso Architetture Sottili in Collegio.

Passepartout si svolgerà nella Biblioteca Astense Giorgio Faletti, che organizza la rassegna con l’appoggio della Città di Asti e della Regione Piemonte.

 

GIORGIA GARIBOLDI